BUONE NOTIZIE PER IL NOSTRO CUORE: UN NUOVO FARMACO PER RIDURRE IL COLESTEROLO

Il 2023 si prospetta un anno straordinario per i progressi nelle cure di alcune delle piรน temibili patologie cardiache come lโ€™ipercolesterolemia, ma anche per quanto riguarda la diagnosi eย prevenzione cardiovascolare.

A sostenerlo, gli esperti della Societร  italiana di cardiologia.ย ย 

Ogni anno in Italia, delle 224mila morti cardiovascolari che si registrano, poco meno di 50mila sono attribuibili al cosiddetto colesterolo โ€œcattivoโ€.

Oggi, questo problema sanitario potrร  ridursi grazie a nuovi farmaci innovativi, in grado di controllare i livelli di colesterolo troppo alti anche in pazienti critici, che non riescono a ottenerlo con le statine anche se ben tollerate o in chi non puรฒ assumerle per gli effetti collaterali.

ย Farmaci innovativi: Inclisiran e Acido bempedoico

Secondo Ciro Indolfi, presidente SIC e Direttore dellโ€™Unitร  Operativa di Cardiologia Emodinamica dellโ€™Azienda Ospedaliero Universitร  Mater Domini di Catanzaro, โ€œla ricerca clinica su nuove terapia ipolipemizzanti negli ultimi anni ha subito unโ€™accelerazione e oggi accanto alle statine, che restano pietra angolare della terapia, sono ormai diffusi e utilizzati nei pazienti ad alto rischio gli inibitori di PCSK9, proteina che controlla il numero dei recettori per il colesterolo sulla superficie delle cellule epaticheโ€.

Tuttavia, la vera novitร  del 2023 sรฉ che si registrerร  lโ€™uso a regime, nella pratica clinica, dellโ€™Inclisiran,ย unย farmaco innovativo da ottobre scorso rimborsabile dallโ€™SSN.

Il nuovoย farmaco a RNA interferente, che inibisce lโ€™RNA che codifica PCSK9, รจ capace di ridurre del 50% il colesterolo LDL, senza nessuno effetto collaterale su reni e fegato, con due soleย iniezioni sottocutaneeย lโ€™anno.

Sempre sul fronte colesterolo, un altro importante passo in avanti per migliorarne ilย controllo รจ lโ€™acido bempedoico che presto sarร  disponibile anche in Italia, che interviene sullaย biosintesi del colesteroloย con un meccanismo dโ€™azione analogo a quello delle statine, con un meccanismo dโ€™azione analogo a quello delle statine.

Secondo Pasquale Perrone Filardi, presidente eletto SIC e Direttore della Scuola di Specializzazione in Malattie Apparato cardiovascolare dellโ€™Universitร  Federico II di Napoli, โ€œgli studi clinici hanno dimostrato lโ€™efficacia nel ridurre di circa il 20% il livello di colesterolo ma senza dolori muscolari, principale effetto collaterale delle statine in associazione con lโ€™ezetimibe, lโ€™acido bempedoico riduce lโ€™LDL del 38%โ€.

Prevenzione

La riduzione dei livelli di colesterolo รจ un importante obiettivo di salute pubblica che, nelle proiezioni degli specialisti, mira a salvare migliaia di vite che ogni anno sono stroncate per infarto o ictus per colesterolo cattivo.

Anche su questo fronte, perรฒ, la prevenzione รจ fondamentale, ad esempio attraverso una dieta mirata, su controllo medico.

In particolare, i cibi che abbassano il colesterolo rientrano in 5 gruppi:

  • ricchi diย fibra alimentare
  • ricchi diย acidi grassipolinsaturi (PUFA) essenziali (AGE) omega 3
  • ricchi di PUFA-AGEย omega 6
  • ricchi di PUFA omega 9
  • addizionati in steroli e/o in stanoli vegetali.

#SaluteECuraDellaPersona #prevenzione #benessere #farmaci #colesterolo #ipercolesterolemia #qualitร dellavita #medicodibase #acidobempedoico #dietoterapia