Sole, vacanze, mare, montagna: sappiamo bene che lโ€™abbronzatura piace un poโ€™ a tutti, anche in tempi da buco dellโ€™ozonoโ€ฆ Con il sole, perรฒ, non si scherza, quindi gli esperti consigliano sempre di non esagerare con i tempi di esposizione e di utilizzare una protezione di ottima qualitร .

Non bisogna certo ricordare che unโ€™esposizione eccessiva al soleย puรฒ comportare il rischio di arrossamenti e scottature che, a lungo andare, possono rivelarsi pericolose per la nostra pelle, fino ai casi piรน gravi dellโ€™insorgere di tumori cutanei, come il melanoma.

Ora, oltre allโ€™utilizzo di cappelli, ombrelloni e vestiti in stoffe leggere in grado di proteggere senza aumentare il calore corporeo, รจ importante ricordarsi di utilizzare sempre, sul viso e sulle parti del corpo esposte al sole, laย crema solare.ย 

Sรฌ, ma quali?

Sicuramente quelle con SPF (o grado di protezione solare) piรน alto e che proteggano anche dai raggi UVA e non solo da quelli UVB: Spf 30 e 50 +ย . Si tratta di un indice di protezione calcolato in base al tempo impiegato dalla pelle ad abbronzarsi a seguito dellโ€™utilizzo della crema, che dunque sarร  maggiore piรน lโ€™SPF sarร  alto.

In generale si tende a preferire lโ€™utilizzo di creme con un SPF piรน alto perchรฉ il grado indicato sulla confezione si riferisce allโ€™applicazione diย 2mg di crema ogni cmยฒย della nostra pelle: una quantitร  di prodotto molto alta, che corrisponde circa a metร  tubetto al giorno.

Per essere aggiornati, potete consultare i risultati del test annuale condotto dagli esperti di Altroconsumo: https://www.altroconsumo.it/salute/creme-solari/speciali/solari

Come usare le creme al meglio

Per sdraiarsi al sole in tutta sicurezza, non basta solo scegliere la crema giusta, bisogna usarla bene: spalmarla in abbondanza e spesso, sempre dopo il bagno (anche quella che รจ โ€œresistente allโ€™acquaโ€ protegge appunto in acqua) consapevoli che nessuna filtra i raggi UV al 100% e che comunque stare troppo al sole puรฒย danneggiare la pelle in modo irreversibile.

Quando ci cospargiamo di crema, infatti, in realtร  andiamo a coprire solo ilย 25-50%ย della quantitร  di cui la nostra pelle avrebbe realmente bisogno.

Non dimentichiamo che ancheย la sudorazione o lโ€™acqua, in caso ci si trovasse al mare o in piscina, contribuiscano a diminuire la quantitร  di crema presente sulla cute: per ovviare a questโ€™ultimo problema si puรฒ acquistare unaย crema solare resistente allโ€™acqua, che garantisce una protezione tra i 40 e gli 80 minuti dal momento dellโ€™utilizzo.

Un consiglio

รˆ importante controllare che la cremaย non contengaย repellente per insettiย (in questo caso, infatti, รจ sconsigliata lโ€™applicazione con un intervallo minore di 6 ore) e laย data di scadenzaย riportata sulla confezione, dopo la quale la crema perde gradualmente la sua efficacia.

Inoltre,ย non bisogna utilizzare le creme aperte dallโ€™anno precedente, anche se non sono ancora scadute, perchรฉ non sono comunque efficaci.

Non vi preoccupate: non soloย la crema solare non impedisce lโ€™abbronzatura, ma ne aumenta anche la qualitร  e la durata e, soprattutto, protegge la nostra pelle!

#SaluteECuraDellaPersona #benessere #prevenzione #caldo #esposizionealsole #abbronzatura #cremesolari #raggiUVA #SPF #cappelli #protezione #sole #estate #curadellapelle